mercoledì 30 marzo 2016

Antonella Clerici, cena romantica con Adolfo

Cena romantica e mani che si incrociano. Dopo la paura per gli attentati di Bruxelles, città in cui vive la famiglia di Eddy Martens, Antonella Clerici si rilassa con Adolfo Panfili. I due sono stati fotografati dal settimanale Chi al ristorante in un'atmosfera che sembra molto intima e i due paiono molto affiatati. Chissà...


Tra la Clerici e il medico i rapporti sembrano ottimi. Eppure anche con il compagno Eddy pare tutto procedere nella normalità. Settimana scorsa Antonella ha avuto una paura terribile perché Martens doveva essere in aeroporto proprio nel momento in cui sono avvenuti gli attentati, ma ha anticipato il volo alla sera precedente scampando alla tragedia. La Clerici ha pianto in diretta tv quando ha saputo di quel che avveniva in Belgio e ha riempito i social di messaggi di solidarietà. Dopo tanta tensione, ecco un momento di relax: a cena con Adolfo.

Fidanzati guardano la foto d'infanzia ed ecco cosa scoprono

Come abbiano potuto stare insieme da adulti per quattro anni senza che venisse mai a galla il fatto che da bimbi erano stati compagni di scuola, è un mistero: evidentemente, anche se suona strano, non devono mai aver fatto discorsi sulla loro infanzia. Fatto sta che Lucy Wilson, 26 anni, e Lewis Ball, 25, prossimamente sposi, hanno scoperto di aver frequentato la stessa scuola elementare solo ora, guardando una vecchia foto di classe della Stanion primary school di Corby nel Northamptonshire, in Gran Bretagna. 


Finita la scuola le loro strade si sono separate per anni e loro, che certamente da bambini non erano grandi amici, si sono dimenticati l'uno dell'altra. Fino al 2012, quando si incontrarono, senza riconoscersi, in un pub: una chiacchierata tira l'altra, il giorno dopo chattano via Facebook, si danno un appuntamento e da lì parte la loro "seconda" storia. Poi, solo recentemente, la scoperta di quell'infanzia che li univa come due predestinati.
Ora Lewis ha fatto la sua proposta ufficiale di fidanzamento proprio davanti alla loro scuola e i due stanno progettando una grande festa per celebrare l'evento. «Volevo che fosse una proposta di fidanzamento speciale - dice Lewis - Volevo portare Lucy in tutti i posti che sono stati speciali per noi e farle la proposta lì dove tutto è cominciato». Per chiedere a Lucy di fidanzarsi con lui ha anche preparato uno speciale libro romantico che le ha consegnato davanti all'istituto. «In questa scuola - si legge tra l'altro - ci sono stati un ragazzo e una ragazza che fin dall'inizio erano destinati a stare insieme. I due bambini in questa foto non sapevano affatto che un giorno avrebbero perso la testa l'uno per l'altra. Quando erano piccoli non erano mai stati una coppia. In realtà sapevano a malapena dell'esistenza dell'altro. Dopo la scuola primaria le loro vite si sono separate. Dovevano passare molti anni e qualche errore prima che le loro esistenze si incrociassero ancora. Hanno vissuto nella stessa città e hanno visitato gli stessi luoghi. Le loro famiglie a volte si vedevano, ma c'era sempre qualcosa che non permetteva a loro due di incontrarsi di nuovo. Ma non preoccupatevi troppo, questa storia ha un lieto fine, perché un giorno i due finalmente si incontreranno e a quel punto sarà valsa la pena di aspettare». 

giovedì 24 marzo 2016

Il nonno triste che ha commosso il web riunito a cena insieme ai nipoti

Grazie ad un tweet di sua nipote Kelsey, è diventato l'idolo del web capace di commuovere molti utenti. Il 66enne Kenny Harmon, infatti, aveva organizzato una cena a base di hamburger per i suoi sei nipoti, ma all'appuntamento si era presentata solo la ragazza, che aveva raccontato l'accaduto su Twitter. 


«Cena con il nonno stasera: aveva preparato 12 hamburger per i suoi nipoti ma sono l'unica che si è presentata. Lo amo», si leggeva nella foto postata da Kelsey. In realtà, in quell'occasione, era presente anche il fratello Kaled, arrivato semplicemente in ritardo, molto dopo la pubblicazione del tweet. E per quanto riguarda gli altri quattro nipoti, spiega nonno Kenny, ormai noto sul web come 'Sad Papaw', c'è stata una semplice dimenticanza. «Avevo invitato i ragazzi, ma mio figlio Ryan non aveva avvertito i suoi figli», assicura l'uomo.
Ad ogni modo, il Daily Mail è riuscito a organizzare una cena a cui hanno preso parte Kenny e i suoi sei nipoti. Le diverse generazioni degli Harmon si sono ritrovate infatti in un ristorante di Henrietta, in Oklahoma, per un pasto a base di pollo e polpettone. Il nonno ha pensato bene anche di puntualizzare una cosa: «Non ero così triste come potrebbe sembrare, quella è la mia solita espressione. Sono molto riservato e amo stare sulle mie, non ero così offeso». 

martedì 15 marzo 2016

Giovanni non riesce a iscriversi su Facebook: tutta colpa del suo cognome

Già da qualche tempo il social network più popolare del web, Facebook, ha imposto a tutti gli utenti di utilizzare il proprio nome e cognome reali per i profili personali. Peccato però che a volte si vengano a creare dei casi davvero assurdi.
Questo è il caso di Giovanni, un 28enne di Tortona, il cui cognome non viene accettato da Facebook poichè non viene considerato 'reale'.


Il ragazzo si chiama Bingo di cognome e questo fa letteralmente scattare i campanelli d'allarme dei moderatori di Facebook. Assurdità del web. Il cognome è troppo simile al gioco d'azzardo e quindi non viene considerato idoneo. Per aggirare i controlli del social network, allora, ha deciso di chiamarsi 'Giovanni Binghese', ma la sua vicenda ha attirato le attenzioni dei media:   
"Ho provato ad iscrivermi normalmente, ma mi è apparsa una scritta che mi impediva di procedere con la registrazione e contestualmente mi è arrivata una e-mail che mi spiegava le ragioni" ha commentato Giovanni. "Diceva che la filosofia di Facebook è quella di non incitare al gioco d’azzardo e Bingo quindi risultava parola sgradita".  
Ma Giovanni non si è arresto e dopo qualche tempo ha provato di nuovo ad ottenere il suo vero nome: "Dopo qualche anno, passato il clamore sui rischi del gioco d’azzardo di cui si è parlato molto in Italia, ho pensato di ritentare - ha commentato - Ho mandato tutti i miei dati, i documenti, ma nulla di fatto, allora ho spiegato che comunque sulle home page comparivano pubblicità di altri giochi, ma mi hanno risposto che in quei casi si tratta di soldi virtuali, non reali. Insomma Bingo non si può", ha concluso. 

giovedì 10 marzo 2016

Briatore, che gaffe. Littizzetto: "La donna nella foto non sono io"

La sfuriata di Briatore sui social contro la Littizzetto finisce con una clamorosa gaffe. L'imprenditore, preso in giro dalla comica piemontese per il lifting fatto di recente, aveva pubblicato una foto su Instagram cercando di dimostrare che la stessa Luciana non avrebbe resistito al fascino del botox.


La Littizzetto però non ha aspettato troppo per replicare al post di Flavio e immediatamente è stata chiara la gaffe. La donna della foto non è Luciana Littizzetto a dimostrarlo è la fede al dito che la comica non ha mai avuto, in quanto non si è mai sposata. La conferma è arrivata dalla radio dove la stessa Littizzetto ha ammesso di non essere lei la donna in foto. Magicamente il post è sparito dal social di Briatore... 

mercoledì 9 marzo 2016

Compra casa e trova 40mila euro nel camino: "Non sono miei". E fa una scelta bellissima

Compra casa e trova ben 40 mila euro nascosti nel caminetto. Ma non ce la fa a tenerseli e decide di donarli in beneficenza. È successo in Norvegia ad un giovane mediatore immobiliare, Vemund Thorkildsen, di 27 anni. 


L'uomo, circa due settimane fa, dopo aver acquistato un appartamento porta con se un amico per un sopralluogo nella sua nuova casa. E mentre i due cercano di capire se il camino nel salotto può essere spostato in un'altra stanza, sollevano un pannello in pietra e, con loro grande sorpresa, trovano nascosta una busta con quasi 350.000 corone in banconote norvegesi (circa 40mila euro).  
«In un primo momento abbiamo iniziato a festeggiare come se avessimo vinto la lotteria», ha raccontato Thorkildsen. «Ma poi ho pensato che questo denaro non era mio». Il giovane aveva comprato l'appartamento da una fondazione norvegese per la ricerca sul cancro (Kreftforeningen) e così ha deciso di donare tutto il denaro proprio alla fondazione. Certo, «sarebbe stato bello andare in vacanza», ha aggiunto ridendo. «Ma quel denaro non era mio e sembrava bello utilizzarlo per qualcosa di buono, come la ricerca sul cancro».  
Dopo che la storia è stata riportata dal quotidiano norvegese Dagbladet, Thorkildsen è stato inondato di telefonate e messaggi di complimenti sui social media da parte di amici e sconosciuti. «Un sacco di gente dice che avrebbe fatto la stessa cosa che ho fatto io e questo è bello da sentire», ha detto il giovane. «Ti dà fiducia nell'umanità». 

domenica 6 marzo 2016

Eros Ramazzotti, su Instagram il video intimo in bagno con Marica

Cielo sempre sereno per Eros Ramazzotti e Marica Pellegrinelli. Il cantante romano ha pubblicato su Instagram uno video "intimo" che forse qualcuno avrebbe preferito... non vedere. 


Eros e Marica sono in bagno, lui a torso nudo e lei che lo bacia da dietro e non solo: pare infatti che la bella moglie sia intenta in un'attività gradita a molti, ossia la "pulizia" della schiena dell'amato da impurità, punti neri e affini. I fan però sembrano gradire lo spaccato di vita quotidiana e i sorrisi tra i due innamorati, visto che il video ha ottenuto 15mila "Mi piace".  

giovedì 3 marzo 2016

Jaime King, l'attrice della serie "Hart of Dixie" svela: "Ho subito violenze"

Jaime King si è aggiunta alle celebrity che hanno ringraziato Lady Gaga per aver dato coraggio di raccontare gli episodi di violenza di cui sono state vittime, dopo l'esibizione durante la notte degli Oscar. L'attrice della serie tv "Hart of Dixie" ha scelto Instagram per affrontare l'argomento, svelando il tragico passato: "Grazie Lady Gaga, ho finalmente sentito di essere guarita dopo anni di abusi. È tempo di essere coraggiose".


Lady Gaga, vittima di stupro a 19 anni, ha cantato al Dolby Theatre di Los Angeles a supporto delle vittime di violenza. E da casa Jaime ha rivelato il suo dolore, raccontandosi "come una sopravvissuta" e ringraziando tutti quelli che le sono stati vicini, in questi lunghi anni di guarigione, dalle amiche Taylor Swift e Lena Dunham fino ai medici. "Ringrazio anche di non aver deciso di far diventare il mio caso una storia di copertina, anche se mi era stato suggerito. Piuttosto preferisco dire un grazie di cuore a tutti voi personalmente". L'attrice è oggi mamma di due bambini, avuti dal marito Kyle Newman.